e

Una lacrima di vov

Festival Risveglio di Periferia

19

Giugno

Sinossi

La storia ha inizio al Bar Sport di Barlassina, nel 1946, dove tutto il paese si è riunito per ascoltare la radiocronaca di una Milano-Sanremo davvero speciale, la prima dopo la guerra, quella in cui Fausto Coppi arriva al traguardo con 15 minuti di distanza sugli altri, costringendo il telecronista a dire la frase che è entrata nella storia dello sport: “In attesa del secondo trasmettiamo musica da ballo”. È in questa attesa danzante che Elio e Teresa si conosceranno. Così nasce la loro storia d’amore, che durerà tutta una vita trascorsa insieme a costruire e dipingere mappamondi. Gli anni passano tra furiosi litigi, passionali rappacificazioni e un caffè amaro con una lacrima di Vov. Elio e Teresa invecchiano e nella loro vita entra Bic, un venditore di rose cingalese, il primo extracomunitario del paese. Un amante della poesia con un chiaro e concreto obiettivo: “Vita è giusta con chi ha progetto”. Tra i tre c’è subito sintonia e si crea una bella amicizia…

Altre informazioni

Scenografie Rewik Grossi Produzione Compagnia Enrico Lombardi | Quinta Parete Ore 9:30 pm - 11:00 pm In scena presso BAU@Barrio's Piazza Donne Partigiane, Milano
Invita i tuoi amici a vederlo con te:
FacebookWhatsAppMessengerTwitterTelegramEmailCopy Link

I tuoi Applausi per questo spettacolo

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 Applausi

Voto medio 0 / 5. Non ci sono ancora applausi

Registrati gratuitamente per votare questo spettacolo
Lascia un commento: